Ferrara unica al mondo

I 10 motivi che rendono Ferrara la città più bella d’Italia e unica al mondo

  1. Ferrara è l’unica città al mondo che ha mantenuto e salvaguardato completamente le mura medievali. Una scelta non scontata e lungimirante che, oltre a renderla unica, ne aumenta smisuratamente la bellezza. Tutto ciò si ripercuote enormemente anche sulla qualità di vita dei suoi cittadini.
  2. Ferrara è l’unica città al mondo che ha, in pieno centro storico, una via stupenda priva di attività commerciali. Può sembrare una cosa banale o addirittura anacronistica ma è un primato di cui andare fieri.
  3. “La prima città moderna europea” (cit. B.Zevi) ne certifica un altro indiscutibile vezzo storico artistico. L’addizione erculea di Biagio Rossetti è il primo esempio di un “piano regolatore”. Uno strumento urbanistico innovativo ed unico nel suo genere che, resistendo nel tempo, ha permesso di mantenere inalterata la bellezza e la vivibilità della nostra bellissima Ferrara.
  4. L’originalità e la bellezza dei diamanti che hanno reso un edificio storico un’icona mondiale dell’arte sono di quelle rarità architettoniche che non trovano eguali in nessun’altra costruzione. Cose che durano nei secoli e si distinguono da tutto il resto proprio perchè risultano originali e uniche anche nella sfida con il tempo e con la storia.
  5. A ridosso delle mura i ferraresi possono raggiungere dal centro, sia a piedi che in bici, una zona verde ed accogliente che si estende sino all’argine del maestoso fiume Po. Pochi sanno che Ferrara, nel rapporto territorio/abitanti, ha il parco urbano più grande del mondo. Il fatto che sarebbe stato molto più semplice e moderno farci una “bella” tangenziale nord ne amplifica il valore ambientale.
  6. A Ferrara si può fermare il tempo. Se entri nel cortile del Monastero di Sant’Antonio in Polesine è qualcosa che percepisci chiaramente ed inequivocabilmente anche ora che lo storico ciliegio è stato sostituito dalla messa in dimora di una nuova pianta che delizierà le future generazioni. Chiunque si soffermi qualche minuto è in grado di capire che, da più di settecento anni, è quel luogo, quel cortile a rendere magica l’atmosfera, il ciliegio la abbellisce “solo”.
  7. La Certosa entro le mura, un tutt’uno con la città. Un legame indissolubile con i suoi cittadini. Un luogo di pace e meditazione che ti permette di avere momenti introspettivi che solo in quel sito puoi trovare. Un legame col passato che solo le grandi civiltà mantengono così bello, monumentale ed importante.
  8. Il Centro Storico, i monumenti innumerevoli. La “città d’arte e cultura” che per Ferrara non è solo uno slogan. Passeggiando per le sue vie la città d’arte e cultura ti si appiccica addosso, ti avvolge e ti coccola con la calma dei suoi tempi e ti fa vivere uno status che non subisci come semplice spettatore ma vivi come attore. Quasi senza accorgersene si acquisisce una diversa dimensione che non è quella del semplice turista.
  9. Il Castello col suo fossato,  maestoso ed imponente è posizionato nel tessuto cittadino come nessun’altra costruzione storica ha la fortuna di avere come collocazione. Di rara bellezza rappresenta il cuore pulsante mai stanco e mai usurato di una città senza età. Inevitabile affacciarsi sul suo balconcino posto sull’entrata nord. In un gioco di prospettive quasi irreali, ti fa lanciare lo sguardo sino alla Porta degli Angeli ma, al tempo stesso, girandoti a destra e sinistra, ti consente di vedere tutto l’asse est/ovest di Viale Cavour e Corso Giovecca seppure quell’asse viario non sia perfettamente allineato.
  10. “L’arretratezza senza tempo della civiltà contadina ferrarese” (cit. Prof. Angelo Varni) da sempre considerata come un aspetto negativo della nostra città in realtà è ciò che ci ha permesso di mantenere tutto questo patrimonio di storia e di cultura. Indubbiamente è un grande valore che abbiamo il dovere di non disperdere perchè fa parte di noi stessi e ci consentirà di andare ancora più lontano di generazione in generazione.
FacebookTwitterGoogle+Google GmailCopy Link