Inizio sul velluto

K.A. Group Carife 4 Torri Ferrara vs Sway Zinella Bologna 3 a 0 25/10 25/19 25/21
Molezzi, Storti, Vaccari 11, Zambelli 3, Zanotto 4, Baraldi 4, Bergantino 3, Agosti 3, Smanio 7, Gallotta 10, Poli 2, Zappaterra libero
Anche il test campionato è superato a pieni voti dalla K.A. Group Carife e se coach Zambelli dovesse trarre delle indicazioni da quanto visto nella prima frazione di gioco non potrebbe che confermare tutte le ambizioni che si porta dietro la vigilia di questa nuova annata agonistica. Zero errori, percentuali elevatissime vicine al 100% in tutti i fondamentali e prestazioni impeccabili dei due nuovi innesti sono comunque spie di controllo di un motore da formula uno che funziona a pieni giri al di là di quello che succede nel campo avversario. Va detto infatti che la ringiovanita Bologna dell’esperto coach Grassilli non può di certo essere la squadra in grado di creare grattacapi alla K.A. Group Carife vista sabato ma i meccanismi ben oliati in casa granata sono emersii tutti e senza sbavature. Però in uno sport altamente psicologico come la pallavolo il perentorio 25 a 10 inevitabilmente deve aver minato la concentrazione di qualche atleta 4 Torri e così,all’inizio del secondo set, i primi tre errori, due attacchi fuori misura ed una battuta, costringono coach Zambellia fermare subito il gioco con il time out sul 6 a 4 avversario. La pausa ottiene gli effetti sperati e nonostante un ottimo Bellei tra le file bolognesi sono gli estensi a spingere di nuovo sull’acceleratore con Vaccari e Gallotta top scorer della frazione. Il doppio vantaggio viene siglato da un altro convicente 25 a 19 che non ammette repliche. Che l’allenatore estense Zambelli si senta padrone della situazione è testimoniato dall’importante minutaggio concesso a tutti gli atleti sin dall’inizio della partita con la staffetta Agosti/Poli/Begantino in posto 4 e l’avvicendamento tra gli opposti Vaccari, autore di un’ottima gara, e Zanotto. Bene anche Storti in regia quando ha rilevato Zambelli; il giovane alzatore prodotto dal vivaio granata ha dimostrato di saper tenere bene il campo in caso di bisogno senza tradire alcuna emozione. Ottima anche la risposta del pubblico che ha dimostrato con la numerosa presenza di apprezzare gli sforzi del Presidente Baroni per regalare del buon volley ad una tifoseria risaputamente dal palato fine. Tifoseria che è costretta a fare veramente la sua parte solo nel finale del terzo set quando un sussulto gialloblù mette un po’ di apprensione sugli spalti. Ma è un fuoco di paglia e il quasi inevitabile errore in battuta di Gruessner mette fine all’incontro con un altro netto 25 a 21. Tutti in piedi ad applaudire ma ora, passata la sbornia della presentazione e dell’esordio, la truppa K.A. Group Carife deve tuffarsi a testa bassa nella settimana di allenamenti per preparare al meglio l’insidiosa trasferta a La Spezia contro un avversario capace di portare al tie break, fuori casa, lo Scandiano Reggio Emilia e cioè una delle favorite del campionato.

FacebookTwitterGoogle+Google GmailCopy Link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.