Bilancio consuntivo del Comune di Ferrara – il mio intervento

Grazie Presidente. Non ho niente di particolare da aggiungere all’ottima presentazione ed analisi del Bilancio Consuntivo fatta dall’Assessore Luca Vaccari. Una considerazione però voglio farla, quasi una battuta.
L’Assessore ci ha fatto notare quanto l’Amministrazione e gli uffici della ragioneria siano stati bravi nel recepire le novità introdotte con la nuova contabilità. In una cosa su tutte siamo stati particolarmente bravi, argomento peraltro certificato dai quotidiani nazionali con il conseguimento del settimo posto in Italia: la rimozione della cosidetta polvere da sotto i tappeti (pulizia dal bilancio dei crediti non esigibili). La battuta a cui facevo riferimento è quella classica: ma chi ce lo ha fatto fare visto che è stata concessa una proroga di trent’anni per correre ai ripari? In fondo i comuni capoluogo virtuosi si contano sulle dita di una mano! Non potevamo fare come tutti gli
altri e “giocarci” il presente in modo migliore? Il dubbio, se così lo vogliamo chiamare, lo sciolgo subito. Sono orgoglioso di aver collaborato in questi due mandati del Sindaco Tiziano Tagliani dando il mio apporto nel comporre questi bilanci e profondamente grato all’Assessore Vaccari, e a chi lo ha preceduto, per aver avuto una visione politica del futuro che ha pensato, più che a noi stessi, ai nostri figli e ai nostri nipoti. E’ una politica miope e poco nobile quella che guarda più all’oggi che al domani. Questa legislatura consegnerà al prossimo Sindaco ed alla sua giunta una città col debito dimezzato e con un bilancio in ordine, in perfetto equilibrio senza, come detto, neanche una briciola di polvere nascosta. Tutto ciò, cari colleghi, è un modo serio di fare politica e dovrebbe essere riconosciuto da tutti. Grazie

FacebookTwitterGoogle+Google GmailCopy Link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.