La fragilità dei giovani è colpa degli adulti

Uno dei maggiori problemi che vedo nei giovani, anche quelli che si possono “catalogare” come bravi, è una fortissima fragilità che si manifesta non appena si presenta qualcosa da risolvere o superare. A mio parere c’è un solo rimedio per combattere questo pesante fardello che li accompagnerà poi per tutta la vita. La ricetta è abbastanza semplice: non bisogna decidere per loro. Un bravo genitore, un bravo insegnante, un bravo allenatore deve puntare, anche usando intransigenza quando serve, su poche macroscopiche cose che possono essere applicate in ogni settore della vita. Rispetto, onestà, solidarietà e fatica per ottenere risultati. Chiariti questi concetti, che vanno soprattutto insegnati con l’esempio e senza mai concedere deroghe, avranno tutti gli strumenti per poter decidere da soli. Così facendo cresceranno nell’autostima anziché in una perenne fragilità che blocca tutto l’enorme potenziale di cui dispongono.

FacebookTwitterGoogle+Google GmailCopy Link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.